Le vacanze estive sono ormai un ricordo ed è già tempo di programmare i mesi futuri di questo “nuovo anno”.

E tra le persone impegnate in questo arduo compito ci sono proprio gli studenti universitari che stanno inizieranno un nuovo percorso scolastico. Molti cambieranno non solo scuola ma addirittura città alla ricerca di una migliore formazione che alcuni atenei possono offrire rispetto ad altri.

untitled

Secondo i numerosi portali immobiliari, investire su un immobile per metterlo a reddito con la formula dell’affitto a studenti universitari fuori sede potrebbe essere l’idea giusta. Il settore delle locazioni registra infatti un trend positivo in questo segmento e i canoni sono in netta crescita.

Le ricerche da parte degli utenti – non solo studenti, ma sempre più anche lavoratori fuori sede e giovani professionisti – sono passate, secondo Idealista.it, da 3.257.492 nei primi sei mesi del 2015 a 4.818.137 dello stesso periodo del 2016, con un incremento del 48%.

Oggi, secondo Tecnocasa, il rendimento di un immobile in affitto è del 4,7% lordo in Italia, con oscillazioni verso il basso (Firenze 4%) e l’alto (Verona 6%). E in base a uno studio di Casa.it, un affitto di breve o brevissimo termine può rendere circa l’1,5% in più. Ma sono stime molto variabili a seconda del Comune, del canone e della propensione del proprietario.

Va da sé che se l’affitto di una stanza è una buona idea per chi ha un immobile inutilizzato. D’altro canto, un’idea vantaggiosa dal punto di vista economico per un giovane studente universitario è di acquistare un immobile per poi riaffittarlo una volta che non lo si utilizza più. In questo modo, la famiglia dello studente potrà risparmiare i soldi dell’affitto per tutti gli anni di studio e nel futuro guadagnando da un nuovo affittuario.

Vi portiamo un esempio. Trecate è un comune che dista solo pochi km dalla città di Novara, che tra le altre cose, è anche rinomata per la sua Università dove hanno sede il Dipartimento di Scienze del farmaco (DSF), il Dipartimento di Studi per l’economia e l’impresa (DiSEI) e i Dipartimenti di Medicina traslazionale e di Scienze della salute.

La presenza di questo rinomato ateneo essere un’ottima occasione d’ investimento per chi ha dei figli che frequentano o stanno per iniziare a frequentare l’Università di Novara. Qui la rata del mutuo mensile per uno di questi appartamenti è inferiore al prezzo dell’affitto. Inoltre, una volta finito di pagare il mutuo si diventerà proprietari dell’appartamento che vi ha permesso di non sprecato nemmeno un centesimo nell’affitto di un altro immobile.

Le due città sono così vicine che è possibile sfruttare tutte le comodità offerte da Novara, ma vivendo nella tranquillità e nel confort di Trecate!

COSA CERCANO GLI STUDENTI? 

Se pensate che gli studenti ricercano prevalentemente appartamenti di grandi dimensioni, per una spesa media di 850 euro; bilocali e trilocali, invece, costano 450-500 euro e 600 euro al mese. Una media italiana tra i centri che hanno un’università vede i canoni attorno a 400 euro a stanza.

Di seguito trovate gli appartamenti disponibili nelle città di Varese, Castellanza e Trecate vicine ai rispettivi atenei:

http://appartamenti-trecate.it/contatti/

http://www.appartamenti-varese.com/index.html

http://www.appartamenti-castellanza.com/

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someonePrint this pageBuffer this page