Dopo anni e anni di sudato lavoro, e dopo il raggiungimento della meritata pensione, gli anziani in Italia rispetto al passato sono sempre più attivi, sempre più interessati alle novità, ma soprattutto vogliosi e desiderosi di lasciare la città ed andare a “rifugiarsi” in campagna o nelle zone dei laghi dove tra pace e tranquillità si possono coltivare i propri hobby con serenità.
Ecco che allora cresce la tendenza dei pensionati milanesi a lasciare la città e scegliere, sulla sponda lombarda, il Lago Maggiore, al fine di rifarsi in tutto e per tutto una vita non necessariamente fatta, restando invece in città, di gite, viaggi relax ed escursioni.
Non a caso, secondo quanto rivelano i dati forniti dalla società Erif Real Estate, a Laveno Mombello, una delle località più conosciute sul Lago Maggiore, negli ultimi mesi è aumentata la percentuale di case che sono state acquistate nell’area da anziani e da neopensionati che hanno “monetizzato”, vendendola, la casa in città per trasferirsi sulla sponda lombarda del Lago.
Inoltre, in virtù spesso della differenza di prezzo tra l’immobile venduto a Milano, magari al Centro, e quello acquistato sul Lago Maggiore, il neo pensionato sovente ottiene anche una cospicua rendita che, unitamente alla pensione, e magari ad una polizza integrativa, permette di rendere l’età pensionabile una delle fasi della propria vita più belle, rilassanti e senza pensieri o assilli di natura economica.

Scopri la “Residenza Montebello” con questo video:

[ Fonte: http://mutui.vostrisoldi.it ]

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someonePrint this pageBuffer this page