“Non sarà una grande occasione per fare degli investimenti ma sicuramente sarà un momento importante per il turismo e per lo sviluppo del territorio. Bisogna fare in modo che gli alberghi siano pieni” diceva così quattro anni fa il sindaco di Varese Attilio Fontana.
Come stiamo vedendo,  l’Expo 2015 sta andando a ritmi (molto)lenti e gli expo-scettici affermano che l’edizione del 2015 sarà un vero fiasco che farà fare una brutta figura a Milano, alla Regione Lombardia e  a tutta l’Italia.


Effettivamente i lavori stanno andando a rilento ( anche a causa dei vari scandali che hanno coinvolto i manager) ma non è il momento di essere pessimisti. Soprattutto perché l’Expo 2015 deve essere un’occasione che NON possiamo perdere: noi come impresa cresciuta e radicata da 30 anni nella provincia di Milano e Varese.
Ed è proprio il Varesotto che  deve puntare sugli elementi di forza che possiede, potenziandoli al massimo: la presenza di un maxi aeroporto, la vicinanza con la Svizzera e la bellezza del paesaggio.
Insomma, utilizzare il turismo come volano per far rivivere una provincia che è bellissima e che ha bisogno di rinascere ma soprattutto ha bisogno di una bella spinta dal basso.



Ad esempio la Camera di Commercio di Varese ha creato un sito web strutturato per fornire informazioni sia al territorio varesino che al pubblico di Expo per promuovere il territorio, il turismo e le varie attività. Un esempio è Varese Agrifood Economy: un settore composto da un universo variegato di imprese protagoniste sui mercati.  La filiera dell’AgriFood e della produzione di macchine per l’alimentazione e il packaging mette insieme eccellenze in fatto di cibo e bevande riconosciute a livello internazionale con realtà che riescono a vincere la sfida della competitività con l’innovazione e la qualità nel creare e stampare involucri e nel realizzare strumenti per il confezionamento.

 


A tale proposito la redazione di VareseNews ha pensato di creare il progetto 141Expo ovvero “gemellare” ognuno dei Comuni della nostra provincia con uno degli Stati che aderiscono all’esposizione universale. Ogni comunità locale avrà così la possibilità di avvicinare Expo2015 e i suoi protagonisti e di fare cultura riguardo al tema centrale: “Nutrire il Pianeta”,valorizzando e promuovendo in diversi modi le tante esperienze positive che esprime la nostra terra. Allo stesso tempo si potranno attivare opportunità turistiche, risorse economiche, realtà associative, operatori culturali ed imprenditoriali del territorio.



La nostra provincia riuscirà a cogliere questa importantissima occasione e mettersi in mostra nella vetrina più importante del mondo!
Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someonePrint this pageBuffer this page