Si è conclusa il 26 giugno EIRE 2014, la tre giorni di fiera dedicata al settore immobiliare italiano, riunito a Fieramilano City.
La manifestazione si è chiusa con un bilancio di circa 400 operatori che hanno presenziato la manifestazione, sviluppata su 16mila metri quadrati di superficie tra stand e punti di relax e ristoro e con un totale di circa 70 tra convegni ed eventi.
Nell’articolo dedicato alla fiera il Sole24ore tira delle stime piuttosto negative su questa edizione che si è appena conclusa e scrive: “ Un bilancio un po’ amaro, anche perché in controtendenza rispetto a un umore del mercato che si sta riprendendo dalla grande depressione degli anni scorsi.”

E continua: “Anche gli investitori esteri si sono dimostrati, nel corso dei convegni di Eire, positivi sull’Italia e molto interessati ad acquisire edifici o portafogli, anche se in molti casi è il prodotto a mancare, più che la volontà di acquisto.
Sembra infatti ottimista il presidente di Ge.Fi, organizzatore della Fiera, Antonio Intiglietta che dichiara al Sole24ore: “Anche quest’anno, siamo riusciti a generare una fitta rete di rapporti tra imprese, associazioni, pubbliche amministrazioni in un contesto, obiettivamente, ancora tutto da scoprire. È chiaro che il mercato del real estate abbia, al momento, luci e ombre. Occorre che emerga una realtà imprenditoriale capace di rischiare investimenti, una pubblica amministrazione capace di incidere significativamente sui territori, garantendo una flessibilità che ancora manca, e un sistema finanziario che ricominci a pianificare investimenti destinati a progetti seri”
Fonte: Il Sole24ore
Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someonePrint this pageBuffer this page
error: Copyright Cantiere Venduto srl