Prezzi immobiliari ancora in calo, attorno al meno 5%, e compravendite in leggera ripresa (+3%).

E’ quanto dice “l’oroscopo del mattone” che corriereconomia pubblica in base alle previsioni di gabetti, tecnocasa, ubh, nomisma e scenari immobiliari.

I vari esperti tracciano un quadro più o meno simile tra di loro.

Questi i punti salienti i prezzi delle città più grandi mostreranno una tenuta migliore rispetto ai centri piccoli.
Stesso discorso per gli immobili di fascia medio-alta, rispetto a quella medio-bassa. Milano dovrebbe tenere meglio di roma, con prezzi in discesa dell’1,5% rispetto alla capitale (tra il meno 3% e meno 5%).

La discesa in termini reali dei prezzi, cominciata nel 2007, si farà sentire ancora per un po’, per lo meno fino a quando l’eccesso di offerta non sarà riassorbito, specie negli hinterland delle grandi città. si calcola che esistano sul mercato 250mila case nuove o in corso di costruzione non ancora vendute.

[ Notizia tratta dal bollettino di Idealista.it ]

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someonePrint this pageBuffer this page