Il 2015 si è chiuso con le più rosee prospettive per il mercato immobiliare strumentale, relativo ad immobili destinati ad una attività produttiva, presenti sull’Asse del Sempione.

Da un’analisi di ERIF Corporate in merito alle compravendite e ai contratti di locazione intercorsi nell’anno 2015 e nei primi due mesi del 2016 arrivano i primi segnali positivi per l’anno in corso.

ERIF Corporate, società appartenente al gruppo ERIF, ha una storia recente ma già di successo: nasce nel 2010 dall’incontro tra esperti di marketing e professionisti nella vendita di immobili, che gestisce e commercializza un portafoglio immobiliare del valore di circa 150 milioni di euro.

Quello che è emerso dai dati sulle transazioni effettuate da ERIF Corporate nel 2015 è che la ripresa c’è ed è reale, e non riguarda solo il mercato immobiliare strutturale, bensì anche quello economico e del lavoro.

Infatti, un incremento di vendite e affitti di capannoni industriali comporta anche una conseguente ripresa di nuove attività commerciali e di nuovi posti di lavoro.

Nel 2015 il gruppo ERIF Corporate ha incontrato ben 526 imprenditori interessati all’acquisto e/o alla locazione di un immobile con lo scopo di aprire o ampliare un’ attività produttiva.

I dati immobiliari presentati da ERIF sono relativi ai 40 comuni lombardi presenti sull’Asse Sempione, nello specifico nel 2015 stati transatti 53.000 mq di cui: 38.441 mq in locazione; 7.000 mq in modalità Rent To Buy e 11.559 mq venduti.

 Infografica corporate
“Il mercato degli affitti è in forte crescita perché le aziende di oggi preferiscono investire denaro nelle risorse per il lavoro piuttosto che in immobili” afferma Carlo Losa, responsabile di ERIF Corporate. “Una così netta differenza di numeri tra locazione e vendita non dipende dal fatto che l’azienda non dispone di liquidità sufficiente, ma da una gestione più oculata dei soldi. Oggi gli imprenditori preferiscono investire in due settori: nella forza lavoro, in particolare in un momento come questo dove le aziende sono incentivate ad assumere, e nell’acquisto di macchinari indispensabili per la produzione e della ricerca e sviluppo.”In caso di vendita il valore medio di un immobile industriale presente sull’Asse del Sempione è di circa 612 euro al mq , mentre per gli uffici la media si alza a 940 euro al mq.

Per quanto riguarda l’affitto di capannoni il valore medio è di 37 euro al mq all’anno, mentre per gli uffici è di 84 euro al mq all’anno.

Nei primi due mesi del 2016 si continua a rilevare un segnale positivo in relazione allo stesso periodo dello scorso anno. Ad oggi, dei 193 imprenditori incontrati sono stati transatti 6000 mq distribuiti in: 1400 mq venduti e 4.600 in locazione.

Dal 2010, anno di fondazione di ERIF Corporate, ad oggi l’azienda è cresciuta in maniera esponenziale. I motivi di questo successo sono da attribuire ad un approccio decisamente innovativo e non convenzionale dell’azienda rispetto agli altri player che operano nel mercato immobiliare.

ERIF Corporate è nata con lo scopo di tornare a scommettere sui giovani! Aspetto non scontato visto l’elevato tasso di disoccupazione giovanile in Italia” afferma Max Gentile, direttore commerciale di ERIF Corporate. “Ad un solido rapporto di fiducia e collaborazione con il cliente aggiungiamo un approccio più informale, dinamico, underground e industriale: insomma, in linea con il core business e il target dell’azienda. Il team di ERIF Corporate è composto da giovani e preparati professionisti ma con un piglio diverso dai tradizionali agenti immobiliari. “

La società è attualmente alla ricerca di consulenti commerciali e agenti immobiliari da inserire nel team. Gli interessati sono pregati di inviare un dettagliato curriculum vitae, con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.Lgs. 196/2003) al seguente indirizzo:

Condividi:Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someonePrint this pageBuffer this page
error: Copyright Cantiere Venduto srl