Una panoramica a 360 gradi sui prodotti per la casa: design, mobili, accessori, tessuti, profumi e articoli per la tavola. È l’edizione invernale di Maison&Objet, la fiera che detta le ultime tendenze nella decorazione della casa che si svolge dal 19 al 23 gennaio al Parc des expositions Paris Nord Villepinte.  Tema dell’edizione 2018 è ‘Show-room’, una tendenza nell’evoluzione dei consumi evidenziata dal consulente creativo Vincent Grégoire: «I prodotti vengono messi in scena, stilizzati e museografati per essere graditi ai social network, essenziale per farsi notare», spiega. Sulla base di queste osservazioni, ha firmato l’allestimento dell’Espace d’Inspirations! e del Caffè-Libreria drammatizzando gli spazi con specchi, vetrine e proiettori per creare dei luoghi interattivi.

Quest’anno la fiera parigina getta uno sguardo sulle nuove promesse del made in Italy. È infatti il turno dell’Italia ai Rising Talent Awards, la sezione di Maison&Objet dedicata ai talenti emergenti che vede ogni anno protagonista una nazione diversa. Selezionati da sei personaggi di spicco della scena italiana del progetto, Federica Biasi, Antonio Facco, Marco Lavit Nicora, Kensaku Oshiro, Federico Peri e Guglielmo Poletti sono protagonisti di uno spazio allestito ad hoc (Hall 7, Booth ‘Talents à la Carte’) dove presentano i loro ultimi progetti e raccontano la loro visione creativa.

E come ogni anno la fiera sceglie il Designer of the Year tra le firme più significative del design e dell’arredo contemporaneo internazionale. A gennaio Maison&Objet rende omaggio al talento di Cecilie Manz, un’occasione per (ri)scoprire la carriera e la produzione della designer danese nuova interprete di un nuovo ‘minimalismo caldo’ che durante la fiera ha presentato la mostra personale Cecilie Manz – Objects (Hall 7, Stand A1.19) nella quale è tornata su progetti del passato e ha presentato alcuni pezzi inediti.

E gli espositori? Tra gli italiani, segnaliamo Alessi che celebra il centenario della nascita di Achille Castiglioni con riedizioni ed edizioni speciali di servizi da tè e di posate disegnate dal maestro, Vito Nesta che lancia il suo nuovo marchio Vito Nesta Grand Tour, cc-tapis con due nuovi progetti firmati da Elena Salmistraro e Federica Biasi (Rising Talent 2018), Seletti che amplia la linee tableware e la gamma Seletti Wears Toiletpaper, Wall&Decò con le nuove carte da parati disegnate da Serena Confalonieri e Bosa che presenta nuovi vasi firmati da Constance Guisset e Pepa Reverter. Tra i marchi esteri invece, Tom Dixon con i nuovi tessili d’arredo Super Textile, Vitra che arricchisce la Accessories Collection con nuovi pezzi disegnati da  Jasper Morrison e Ronan e Erwan Bouroullec e Fritz Hansen che riedita la storica poltrona Pot di Arne Jacobsen e introduce la nuova versione della sospensione Caravaggio di Cecilie Manz (Designer of the Year 2018)

TENDENZE DEL MONDO CSA NEL 2018

Il ritorno degli anni ’50- ’60- ’70

https://www.instagram.com/p/BeYqsCWgEX7/

 

Lampadari da fiaba

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:Share on Facebook7Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Email this to someonePrint this pageBuffer this page
error: Copyright Cantiere Venduto srl